venerdì 4 novembre 2011

NOVEMBRE




Novembre col suo aspro respiro disperde
le stanche foglie ingiallite tra le vie
e i sentieri, sui campi e sui tetti mentre
le grandi ali del vento palpitano
tra rami e cespugli, poi posano
la loro inquietudine nel mare lontano.



Novembre con la sua grande mano
impone il silenzio sul far della sera
e nella lunga notte autunnale quando
la pallida luna e le tacite stelle
affievoliscono tra le fumose nebbie
delle grigie colline romagnole.

(Maria Luisa)

2 commenti:

bluoso ha detto...

Scandisci i mesi d'autunno con colori e parole che trasmettono sensazioni di quiete e di silenzio, attimi di serenità in cui soffermarsi e rasserenare l'animo. Ciao, Luigi.

maria luisa ha detto...

Hai compreso bene ciò che volevo comunicare... un sorriso da luisa